Guido Dettoni

Guido Dettoni / Milano 1946
Le forme che egli svela, modellando la cera in cecità, invitano a chiudere gli occhi per vedere con le mani.
Le immagini, che egli rivela in modo pittorico e digitale, invitano ad aprire gli occhi per toccare.
Le opere abitano le mani. Ingrandendole, sono abitate dal corpo e, rimpicciolite, si portano addosso.

  • Instagram